Forum di cucina di GnamGnam

Forum di cucina di GnamGnam (http://forum.gnamgnam.it/)
-   I consigli della nonna (http://forum.gnamgnam.it/i-consigli-della-nonna/)
-   -   Salute in Cucina (http://forum.gnamgnam.it/i-consigli-della-nonna/salute-cucina-3952.html)

Manuela 01/06/12 09:13

Salute in Cucina
 
Ciao care ragazze,
da oggi intendo iniziare una serie di post informativi sulla salute in cucina. Spesso mangiamo gli spinaci e sappiamo che fanno bene, evitiamo i dolci perchè sappiamo che sono pieni di grassi, ma nel dettaglio probabilmente ignoriamo ciò che effettivamente quella pietanza o l'altra portano nel nostro corpo.
Da qui nasce la mia idea, soprattutto perchè, merito del mio lavoro, qualche anno fa mi sono cimentata in varie ricerche di questo tipo per esplicita richiesta della mia redazione. ;)


Buona lettura a tutti...

Manuela 01/06/12 09:23

La Cipolla
 
La prima protagonista della nostra "spietata analisi" è la CIPOLLA. Ringrazio Luca per avermi dato lo spunto con la sua fantastica zuppa di cipolle.... :D

I numerosi PRO...:)

La cipolla è utile come prevenzione antitumorale ma ha anche molte altre interessanti caratteristiche. Le sostanze solforate presenti nella cipolla hanno la capacità di ridurre i trigliceridi e il colesterolo e di combattere l’aggregazione piastrinica per rendere il sangue più fluido e aiutare a prevenire trombi o coaguli e altre malattie cardiovascolari.
La cipolla è, da sempre, riconosciuta come diuretica e infatti si usava con successo in tutte le malattie delle vie urinarie (calcoli renali, vescicali, cistiti e prostatiti) sia mangiandola, sia bevendone il decotto.
Contro la gotta e per aumentare la diuresi, la cipolla era lasciata macerare nel vino bianco ottenendo una bevanda che veniva assunta durante il giorno. Consumare cipolle è consigliato anche ai diabetici, perchè contiene la glucochinina, un ormone vegetale dall’azione antidiabetica.
Stimola la funzione disintossicante del fegato e pertanto si consiglia a chi soffre di patologie epatiche, inoltre normalizza la flora batterica intestinale e rallenta i processi putrefattivi che liberano sostanze tossiche che possono portare al cancro del colon e del retto.
Contiene enzimi che stimolano la produzione di globuli rossi (effetto antianemico), apporta ferro e alcuni oligoelementi.
Lo sciroppo di cipolla con un po’ di miele è un rimedio ideale per alcune affezioni respiratorie tipo bronchiti, tonsilliti e faringiti.
La cipolla mangiata cruda è molto utile per l’apparato digerente in quanto elimina i batteri patogeni presenti nello stomaco e nell’ intestino favorendo la secrezione biliare e quindi il processo di digestione, ma purtroppo è sconsigliata a chi soffre di iperacidità e di ulcera gastroduodenale.
Sono soprattutto le cipolle rosse che vengono usate a scopo medicamentoso.
Dunque, le proprietà terapeutiche della cipolla sono molteplici e possono essere così riassunte: previene l’arteriosclerosi, abbassa la pressione sanguigna, il colesterolo ed i trigliceridi, favorisce la diuresi ed ha in generale, proprietà antifungine ed antibatteriche, espettorante, lassative, digestive, cicatrizzanti e si possono curare le punture di insetti.

... e i CONTRO :(

L’uso della cipolla è sconsigliato alle donne in gravidanza e ai malati di fegato. Inoltre il suo utilizzo crudo è da evitare per chi soffre di dermatosi e a chi sanguina con facilità.

IL RIMEDIO DELLA NONNA ;)

Personalmente non lo credevo possibile, ma in estate dormire con mezza cipolla sul comodino, favorisce l'allontanamento spontaneo delle zanzare. Magari non sarà un profumino invitante, ma almeno si evitano le odiose fragranze dei prodotti chimici che ci sono in commercio!

Spero di essere stata preziosa :D

( fonte: florablog.it)

*Rosa* 04/06/12 15:28

Ma che cose interessanti Manu!!
Direi che hai avuto davvero un'ottima idea ;) .
Intanto metto la discussione in rilievo; quindi aspettiamo altre info interessanti! :)

Manuela 04/06/12 17:52

L'asparago
 
Il prossimo protagonista al mio studio certosino è l'ASPARAGO. La scelta dipende unicamente dal fatto che mi piacciono tantissimo! ;)

I numerosi PRO... :)

Gli asparagi appartengono alla stessa famiglia dell’aglio e della cipolla ma, a differenza di questi, sono ricchi di clorofilla che, oltre a donare loro il colore verde concedono anche proprietà molto interessanti per l’organismo ed un sapore molto apprezzato e genuino.
Nonostante in passato sia stato alquanto maltrattato ( si è detto che fosse privo di qualsiasi proprietà benefica e che fosse addirittura la cibaria delle streghe :)), l'asparago è un potente alleato di benessere.
Anzitutto contiene un eccellente mix di vitamine e sali minerali: A,B,C,E, K, potassio, calcio, magnesio e fosforo quelle in maggiori quantità. Ma è l’acido folico il vero tesoro degli asparagi: una sola porzione di questa verdura assicura il 66% della razione giornaliera raccomandata.
Gli asparagi:
- hanno un effetto diuretico naturale dovuto alla ricchezza di potassio e alla povertà di sodio;
- hanno inoltre un effetto positivo su dolori mestruali,
- sono indicati in caso di ipertensione, di ritenzione idrica, in caso di gotta e in alcuni casi di calcoli renali;
- contengono molte fibre, necessarie per il buon funzionamento del transito intestinale;
- hanno un gran potere antiossidante e sono ideali per le diete dimagranti, infatti 100 grammi di asparagi hanno solo 23 calorie e solo 0,17 grammi di grassi.


... e i CONTRO :mad:

Dopo aver mangiato questo miracoloso regalo della natura, purtroppo noteremo un odore davvero sgradevole nella nostra urina. Ma sopportiamo, i pro sono decisamente troppi!

IL RIMEDIO DELLA NONNA ;)

Alcune ricerche negli U.S.A. hanno confermato che le nonne di Bassano del Grappa hanno ragione a considerare l'asparago un alimento propizio per gli sposi novelli, infatti si è stabilito che un regolare consumo di asparagi favorisce lo sviluppo degli spermatozoi attivi e che le quantità di vitamina E contenute negli asparagi stimolano gli ormoni maschili, favorendo una vita sessuale sana e una maggiore virilità.

Spero di essere stata preziosa! ;)

Fonti:
- megliosapere.info
-benessereblog.it
- arturotv.tv

Manuela 07/06/12 09:55

Il mirtillo
 
Oggi parliamo di uno dei frutti più usati in pasticceria e nella decorazione di crostate o semifreddi. Il suo sapore deciso e intenso lo renda senza dubbio il principe del sottobosco: il mirtillo.

I numerosi PRO... :)

Il colore del mirtillo è dovuto alla presenza di antociani, che sono dei pigmenti blu aventi diverse funzioni nella pianta, tra cui quella di difenderla dai radicali liberi e dai raggi ultravioletti. Le sostanze principali che troviamo in questo piccolo frutto sono costituite da zuccheri, diversi tipi di acidi tra cui l'acido citrico e l'acido idrocinnamico. Inoltre, il mirtillo nero, contiene la vitamina B9, i tannini e in grande quantità sono presenti le antocianine che rendono i tessuti capillari più forti ed elastici. L'acido ossalico è quello che conferisce il tipico sapore asprigno del mirtillo.Il mirtillo è indicato per tutte le forme di disturbi intestinali, disturbi del fegato, tendenza alle emorragie per fragilità dei capillari, disturbi della circolazione in genere e per i problemi alla vista. L'acido idroccinnamico presente nel mirtillo è molto importante per il nostro organismo, in quanto è in grado di neutralizzare le sostanza cancerogene prodotte nell'apparato digerente. Il consumo di alimenti ricchi di sostanze antiossidanti, vedi il mirtillo, assume un importantissimo ruolo per quanto riguarda la salute del nostro organismo; queste sostanze, infatti, sviluppano uno scudo protettivo nei confronti della nostra pelle e soprattutto nella lotta ai radicali liberi. Oltre al loro potere antiossidante, i mirtilli, vengono usati anche per altre proprietà terapeutiche; sono infatti in grado di curare l'affaticamento visivo e la fragilità dei vasi capillari.
La antocianine agiscono sul cuore e sono in grado di aumentare la resistenza stessa del muscolo; grazie al suo effetto antisettico e anti infiammatorio, il mirtillo riduce la flatulenza e combatte in modo deciso la diarrea.
In campo oculistico, il consumo di mirtillo, favorisce la produzione della rodopsina, una proteina che migliora notevolmente la capacità di vedere in condizioni di luce bassa e ne migliora l'adattamento all'oscurità. Infine, il succo fresco di mirtillo ha proprietà in grado di migliorare la diuresi. Da molti anni le persone che sono soggette a disturbi ed infezioni legate alle vie urinarie, consumano succo di mirtillo per prevenire eventuali rischi. Finalmente, grazie ai continui studi in merito, gli scienziati sono riusciti a comprendere in che modo il mirtillo agisce e quale sia la sua azione per contrastare le infezioni.



... e i CONTRO :mad:

Purtroppo l'unica nota dolente in questo periodo è piuttosto seria! Il prezzo! Non essendo di facile reperibilità, purtroppo il mirtillo è decisamente caro!

IL RIMEDIO DELLA NONNA ;)

Procuratevi 100 grammi di mirtilli freschi, mezzo limone e 1 cucchiaino di miele. Lavate bene i mirtilli e poi frullateli aggiungendo un po' di acqua se volete un succo più diluito. Infine spremete il mezzo limone e versatene il succo nei mirtilli appena frullati; dolcificate con il miele.

Spero di essere stata preziosa! :D

Fonti:
- mr-loto.it

Manuela 18/06/12 09:09

Manuale per la congelazione domestica
 
Carissimi, questo argomento mi sembra assolutamente perfetto per delle cuochine attente ed econome come siamo tutte noi. Spesso ricorriamo a cibi congelati perché facciamo prima, perchè troviamo anche tutto ciò che è fuori stagione, e forse anche un po' per pigrizia. Diventa quindi assolutamente necessario un vero e proprio manuale, che ci aiuti a "conoscere" , a "risparmiare", e a sentirci meno in colpa :D


INDICE



- Cosa è la congelazione e perché congelare in casa pagina 1
- Cosa congelare e come congelare pagina 2
- Come decongelare e punto della situazione pagina 3
- Tabella dei cibi cotti e fasi di conservazione pagina 4

Manuela 18/06/12 09:35

Manuale per la congelazione domestica pagina 1
 
Che cosa è la congelazione?

Fin dai tempi più remoti, L'uomo ha cercato di conservare gli alimenti di cui aveva bisogno per il suo sostentamento. Le tecnische di conservazione a lungo termine (salagione, affumicatura, cottura, essiccatura) apportavano però agli alimenti una certa alterazione nel peso, nell'aspetto e nel sapore originali. La cosa più grave, però,era che questi alimenti si indebolivano dal punto di vista nutritivo, soprattutto per quanto riguarda le vitamine. Questi aspetto negativo ha trovato una soluzione nel più moderno metodo di conservazione: LA CONGELAZIONE a bassa temperatura. La congelazione a -18°/ -25° rappresenta per i cibi conservati quello che potremmo definire "letargo", un lungo sonno invernale, al cui risveglio gli alimenti ritrovano, quasi totalmente, le caratteristiche che possedevano prima dell'ibernazione. Per alcuni cibi è anzi scientificamente provato che il processo di congelazione ne migliore certe caratteristiche, ne migliora la digeribilità poichè sono pronti per il processo digestivo.


Perché congelare in casa?

La congelazione domestica di cibi freschi e di piatti gastronomici pronti per la consumazione permette ad ogni cuochina di prendere parte attiva agli eventi familiari, senza doversi relegare in disparte come Cenerentola ad occuparsi della parte più gravosa (per quanto divertente per noi) del menage domestico. E' vero che per noi è meraviglioso cucinare, ma è anche vero che ci sono dei momenti in cui vorremmo fare tutt'altro... :D. Quindi, con un minimo di chiarezza di idee, ogni cuochina, anche la più inespterta, può realizzare sensibili economie di tempo, di denaro e di fatica, con il risultato di poter dedicare maggior tempo ad altre attività più piacevoli o comunque produttive, quali l'educazione dei figli, il lavoro o l'arricchimento culturale. Quindi, in poche parole, la congelazione:
- permette di conservare le proprie specialità gastronomiche anche con largo
anticipo rispetto a quando se ne ha bisogno;
- fa da ristorante quando non abbiamo tempo o voglia di cucinare, o da
panettiere se nella vostra città di domenica sono tutti chiusi :D
- consente di effettuare acquisti all'ingrosso ottenendo prezzi migliori (tanto
poi mettiamo tutto in freezer :fork:
- permette di avere tutto l'anno cibi freschi e nutrienti, consentendo di
gustare fuori stagione le delizie di orto e frutteto, comprate quando
costavano meno. :D

(continua pag. 2)...

Manuela 21/06/12 09:59

Manuale per la congelazione domestica pagina 2
 
Cosa congelare?

Praticamente si possono congelare tutti i tipi di alimenti, comprendendo anche i piatti gastronomici già pronti per il consumo. La lunga conservazione di alcuni alimenti è ovviamente più conveniente della conservazione di certi altri, quindi dobbiamo basarci su due criteri fondamentali per la scelta dei cibi da conservare.

--> la stagionalità:
è conveniente congelare i prodotti che sono disponibili soltanto in alcune stagioni: verdure pregiate, frutta rossa, selvaggina etc. In questo modo la loro disponibilità sarà prolungata nel tempo.
--> la quantità conveniente:
la congelazione conviene sia per quegli alimenti il cui acquisto in grosse quantità (che può essere individuale o combinato con un parente o un amico) permettendo quindi un sensibile risparmio, sia per piatti gastronomici magari molto elaborati che richiedono tempi di preparazione molto alti.

A titolo di esempio, vi lascio un elenco di diversi tipi di alimenti che possono essere congelati senza problemi:

--> Cibi cotti

Brodo di carne
Minestrine di verdure
Pasticcio di lasagne
Ragù di carne
Salsa di pomodoro
Arrosti
Umidi
Pesce lesso o in forno
Contorni cotti
etc.

--> Cibi freschi

Frutta di stagione (fragole, pesche, albicocche)
Verdura di stagione (asparagi, carciofi, peperoni, funghi
Carne
Animali da cortile e selvaggina
Pesce
Burro e formaggio
Pane e pasticceria

Come congelare?

Il procedimento di congelazione prevede 4 operazioni se si vogliono fare le cose proprio per bene: la preparazione, il confezionamento, l'etichettatura e lo stivaggio. Seguono quindi delle norme generali che sono da tenere ben presenti.

--> La preparazione dei prodotti

Di norma, conviene preparare i prodotti che ci apprestiamo a congelare in modo da trovarli già pronti per il consumo quando andremo ad estrarli dal freezer. Quindi verranno eliminati tutti gli scarti e le parti inutilizzabili, poi deve essere lavato e asciugato. Inoltre conviene sempre congelare i prodotti in base al loro consumo, quindi evitare di dividere i cibi da congelare in grosse quantità, ma in porzioni tali da poter essere consumati in un pasto. Vale comunque la pena sempre studiare l'uso che si vuole fare del prodotto che ci apprestiamo a congelare, in modo da poter procedere al meglio.

--> Il confezionamento

L'imballo dei prodotti è fondamentale innanzitutto perché protegge dall'essiccazione e dalla brina, poi evita la trasmissione di odori e l'irrancidimento dei grassi. I materiali per il confezionamento devono pertanto essere impermeabili all'acqua, all'aria, al vapore, ai grassi agli acidi. Normalmente vengono usati il cellophane speciale per alimenti in rotoli a metraggio o in sacchetti; l'alluminio in rotoli a metraggio o fogli; i contenitori rigidi di alluminio, plastica o vetro (solo di un certo spessore).
L'imballo va chiuso molto bene a prescindere da quale sia, se il prodotto vuole essere protetto.
Due cose importantissime:
NON CONGELARE MAI CIBI CALDI IN CONTENITORI DI PLASTICA
NON RIEMPIRE MAI FINO ALL'ORLO I CONTENITORI DI VETRO

--> L'etichettatura

Etichettando il nostro cibo con la data di conservazione, siamo in grado di controllare il tempo di giacenza in congelatore e mantenere una corretta rotazione di consumo.

--> Lo stivaggio

Occorre seguire qualche piccola dritta affinché questa fase sia perfetta: innanzitutto i prodotti da congelare vanno introdotti nel freezer e appoggiati sulla loro superficie maggiore.Inoltre bisognerebbe evitare di appoggiare i prodotti già congelati a quelli ancora caldi, per evitare il riscaldamento dei primi.

(continua pag. 3...)

Paparedda 21/06/12 19:09

si può congelare il burro????? .... non lo sapevo ...

Manuela 22/06/12 09:15

sìsì... e lo strutto pure...
Infatti ne ho sempre un panetto ben sigillato in freezer... ;)


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 10:40.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO ©2011, Crawlability, Inc.