Torna Indietro   Forum di cucina di GnamGnam > Ricette > Ricette delle feste

Rispondi
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
Non Letto 18/04/11, 15:46   #1 (permalink)
Chef di partita
 
L'avatar di marisol.52
 
Data Registrazione: Apr 2011
Località: lazio
Nome: marisa
Messaggi: 511

Piatto preferito: solo uno?
Smile Torta pasquale

Anche questa è una ricetta che ormai faccio da una ventina d'anni, prima la faceva mia madre, ora che lei non c'è più sono io a seguitare la tradizione
Ve la segnalo perchè non è la solita salata, cioè quelle che includono l'uso dei formaggi, bensì è un dolce/salato che s'accompagna benissimo con il salame e la cioccolata, anche se io adoro inzupparla nel latte
E' semplice semplice, senza tante rilievitature, ne basta una.
Ingredienti
700 gr di farina (50% 00 e 50% Manitoba)
6 uova
60 gr di burro
200 gr di zucchero
cannella
buccia di 2 arance e di 2 limoni grattugiate
2 cubetti di lievito di birra
un pizzico di sale

Lievitino
sciogliere in una tazzina di caffè d'acqua tiepida il lievito con un cucchiaio dei 700 gr di farina- quando s'è gonfiato è pronto

Unire il lievitino a tutti gli altri ingredienti e battere a mano per un quarto d'ora, meglio sarebbe avere la Mdp, è una faticaccia risparmiata, anche se ne vale la pena.
Mettere l'impasto a lievitare in una teglia dai bordi alti per tutto il tempo necessario a farlo triplicare.
Riscaldare il forno a 180° solo ventilato, infornare e far cuocere per un'ora circa, fare la prova stecchino.
La foto dimostra quanto vengono alte

Se poi voleste provare, sempre ammesso che v'interessi l'articolo, a farla con il lievito madre, ecco gli ingredienti:

210 gr di lievito
585 gr di Manitoba
112 gr farina 00
6 uova
60 gr di burro
200 gr di zucchero
cannella
bucce di 2 limoni e di 2 arance grattugiate
un pizzico di sale


In questo caso basta sciogliere il lievito madre in una tazzina di caffè d'acqua tiepida, non c'è bisogno di fare il lievitino, però s'allungano i tempi di lievitazione, in genere io la preparo la mattina per infornarla verso le 19.
Per accelerare i tempi di lievitazione io ho escogitato questo sistema, scaldo il forno a 50°, spengo ed inforno la torta, così l'ambiente rimarrà caldo per parecchio tempo.
Spero d'esservi stata utile
Anteprime Allegati
dsc09077-mod.jpg  
__________________

Cucinare è come amare... o ci si abbandona completamente o si rinuncia.
Harriet Van Horne
marisol.52 è offline   Rispondi Con Citazione
Non Letto 18/04/11, 21:18   #2 (permalink)
Chef di partita
 
L'avatar di Vale_
 
Data Registrazione: Feb 2011
Località: Napoli
Nome: Valentina
Messaggi: 287

Piatto preferito: Troppi...
Predefinito

Che buona deve essere, Marisa.... complimenti e grazie per la ricetta, adesso segno tutto perchè voglio farla, non con il lievito madre però, ho capito che per quello non sono ancora pronta
Questa torta mi piace proprio perchè vedo che non è eccessivamente ricca, non ha ventimila lievitature e c'è la cannella che adoro... grazie mille
Posso impastarla nella planetaria, giusto?
Vale_ è offline   Rispondi Con Citazione
Non Letto 04/05/11, 09:25   #3 (permalink)
Super Moderator
Sous chefExecutive chef
 
L'avatar di maris
 
Data Registrazione: Sep 2009
Località: montella (AV)
Messaggi: 4753

Piatto preferito: frittata (di qualsiasi tipo, ma soprattutto quella di spaghetti!) e pizza margherita
Predefinito

Marisol scusa, una domandina: tu parli del "forno solo ventilato"....io che non ce l'ho ventilato che faccio? come mi regolo con i tempi di cottura? verrà bene lo stesso col mio forno statico? e la teglia che usi tu di solito che diametro ha?
In effetti le domandine erano più di una
__________________
Maris
Il mio blog: Cara Lilli...
maris è offline   Rispondi Con Citazione
Non Letto 04/05/11, 11:46   #4 (permalink)
Chef di partita
 
L'avatar di marisol.52
 
Data Registrazione: Apr 2011
Località: lazio
Nome: marisa
Messaggi: 511

Piatto preferito: solo uno?
Predefinito

Quando non esisteva il forno ventilato la facevo in quello statico ed il risultato era lo stesso, ho scritto così perchè le cucine moderne hanno tutte il ventilato
Allora tu lo scaldi al minimo, appena appena si stepisce, per non bloccare la lievitazione e poi metti dentro la torta.
Vedrai che nel giro di 3 ore "dovrebbe" triplicare, il condizionale è d'obbligo per certe preparazioni, comunque tu aspetta finchè non triplichi, a volte a me ci sono volute anche 5 ore, ma non compromette niente.
Per quanto riguarda la teglia, questa si che è la peggiore da spiegare
conosci i "callarelli" a Roma si chiamano così, sono quelle pentole d'alluminio leggero che spesso si usano per cuocere la pasta........
tipo questi ma in alluminio.
Lo imburri ed infarini come fai di solito per un ciambellone e ci metti direttamente l'impasto a lievitare.
Quando ha raggiunto l'altezza giusta, lo togli dal forno, pian pianino, accendi il forno a 180°, quando è arrivato a temperatura metti la torta in forno. Devi comunque fare la prova stecchino, all'incirca ci vorranno 45', non preoccuparti se vedi che si fa scura è la sua particolarità perchè c'è il lievito.
Spero d'essere stata abbastanza chiara, altrimenti tu domanda ed io cerco di spiegarmi meglio
__________________

Cucinare è come amare... o ci si abbandona completamente o si rinuncia.
Harriet Van Horne
marisol.52 è offline   Rispondi Con Citazione
Rispondi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Trackbacks are Attivato
Pingbacks are Attivato
Refbacks are Disattivato



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 16:35.
Users online



Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Friendly URLs by vBSEO ©2011, Crawlability, Inc.